CORONAVIRUS: CURA LE EMOZIONI E ACCENDI LA MENTE – 4. INTERROMPI I FILM MENTALI

Il nostro cervello ha una naturale tendenza a notare il negativo e a pensare in negativo: è un meccanismo legato all’evoluzione, a quando i nostri progenitori dovevano essere abili ad individuare i pericoli presenti ovunque in epoca preistorica per sopravvivere.

Si calcola che ogni giorno pensiamo 60.000 pensieri e di questi non solo l’80% sono negativi, ma sono anche ripetitivi.

L’emergenza da Covid-19 sta dando molto materiale alla nostra mente e alla sua tendenza alla negatività.

Ecco 3 modi per non essere preda di pensieri negativi ricorrenti:

  1. Considera le alternative: chiediti qual è scenario peggiore e quale quello migliore. Il probabile sarà in qualche punto fra i due. 
  1. Non rimuginare sul problema: pensa invece se c’è qualcosa che puoi fare per dare una risposta alle tue preoccupazioni. Se non c’è una soluzione, pensarci continuamente non ti sarà di alcuna utilità. 
  1. Usa il corpo: quando ti accorgi di essere in un vortice di pensieri alzati, cambia postura, bevi un bicchier d’acqua, fai un minuto di respirazione, ascolta musica.

 

SE HAI BISOGNO DI UN AIUTO, MEMO TI OFFRE UN COLLOQUIO ONLINE GRATIS

Silvia Tonti
Life e Business Coach

Contattami

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.