ContaminAzioni: 1- CHI E' IL FISIOCOACH

Che cos’e il coaching

Se seguite questo blog probabilmente lo conoscete! Silvia è una lifecoach eccezionale e sono sicuro che avete ben chiaro il concetto. Il coaching è largamente applicato in tanti ambiti, esiste il businesscoaching, il mentalcoaching… potenzialmente è applicabile in qualsiasi ambito della vita privata e professionale, collettiva o personale. Il coaching nasce negli anni 70 e si sviluppa diversificandosi, in continua evoluzione. Il coach è il professionista che favorisce le persone a dare il meglio di se per raggiungere un obbiettivo importante per loro stesse, per (e rispettandone) i loro principi e valori.

Ho una definizione che amo del coaching: è il catalizzatore per la reazione chimica della vita.

Che cos’è la fisioterapia

La fisioterapia è relativamente “giovane” nel panorama medico sanitario. Ha la sua diffusione a inizio secolo quando alcuni infermieri e portantini erano spesso incaricati di prendersi cura dei reduci di guerra i quali presentavano mutilazioni e handicap che inevitabilmente ne influenzavano la vita sociale e lavorativa (oltre all’impossibilità di tornare al fronte). Da qui siamo passati dai primi pesanti modelli di grucce alle leggerissime stampelle attuali, dalle protesi in legno dipinto a quelle sportive in carbonio. Da trattare il mal testa con delle scosse elettriche e dei farmaci al risolverlo con tecniche manuali, muscolari, articolari… la fisioterapia è ormai applicata in ogni ambito medico, dalla pediatria, alla oncologia, alla geriatria… ha avuto un incremento esponenziale di conoscenze che ha permesso e continua a permettere alla stessa medicina uno stimolo innovativo e nello stesso tempo “umano” contribuendo in maniera attiva alle ricerche in ambito anatomico e fisiologico. Grande specialisti, luminari delle terapie manuali che lavorano con gli sportivi più famosi del globo, affiancate da colleghi con un “animo umano” cristallino, empatico, che svolgono giorno il loro lavoro con il cuore dalla parte del malato. Partendo dalla terapia intensiva fino al campo di calcio della finale della Coppa del Mondo.

Questa è la fisioterapia. 

Cos’è fisiocoaching

Come accennavo, la capacità tecnica è imprescindibile.

L’altro aspetto fondamentale è la risorsa “interiore”, la capacità di “sentire” il malato e di “comprenderlo a fondo”, capire le SUE esigenze di fronte al problema.

Noi fisioterapisti siamo quotidianamente a confrontarci con un paziente (da qui in poi lo chiamerò “Cliente”) che deve trovare in sé le risorse necessarie al recupero da un infortunio o una patologia. Dalla semplice distorsione di caviglia al ritorno in campo, come da un coma alla ripresa del cammino, a superare le barriere architettoniche, alla rieducazione al cammino.

Queste sono solo alcune fasi emblematiche del nostro lavoro, condito da innumerevoli sfaccettature. Pensate ad esempio cosa vuol dire recuperare da una frattura a un polso per un pittore e cosa vuol dire invece per un impiegato. Quali paure, quali ansie caratterizzano il loro percorse. Oppure a quali risvolti economici può avere un infortunio per un professionista o quali conseguenze può portare una disabilità di un padre di famiglia. Il fisioterapista è li accanto e DEVE essere pronto a prendersi carico anche di questi aspetti fondamentali alla guarigione. Il fisioterapista è un supporto, è un aiuto, è il professionista che ti da gli strumenti per raggiungere l’obbiettivo prefissato nel miglior modo.

E’ li che nasce L’ACCORDO TERAPEUTICO tra cliente e professionista necessario al raggiungimento dell’obbiettivo: lo stato di salute.

Da qui nasce il fisiocoaching, dall’esigenza di essere ancor più efficaci nel supporto verso il nostro cliente.

Il fisiocoaching è dunque un METODO integrato, basato sulla ricerca, sviluppato per ottenere maggiori risultati in tutte le fasi riabilitative, aiutando il cliente a raggiungere un obbiettivo dando il meglio di sé, attraverso una comunicazione efficace e altri strumenti favorevoli a massimizzare le risorse del cliente.

Campi d’applicazione

Il fisiocoaching è una corrente completamente nuova, è appena “sbocciata” e sta pian piano trovando applicazione in ambiti ambulatoriali e di ricerca. Sono ormai numerosi gli articoli scientifici e le ricerche relative agli strumenti utilizzati nel fisiocoaching come ad esempio la PNL oppure l’ipnosi clinica, la gestione dello stato, la gestione del dolore, dell’ansia..

I campi di applicazione sono innumerevoli.

 *Roberto Villa, Fsioterapista, Osteopata, Esperto di Comunicazione in ambio Sanitario presso FISIOMED, Inveruno

Silvia Tonti
Life e Business Coach

Contattami

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.